La scuola dei fumettisti aretini

Un viaggio nella contemporaneità dell’arte che vedrà protagonista la mostra “La scuola dei fumettisti aretini. Tavole di Fabio Civitelli, Rossano Rossi, Marco Bianchini, Marco Santucci, Maria Laura Sanapo e Lorenzo Palloni”, a cura di Barbara Rossi.

MOSTRA CONCLUSA
   Casa Museo Ivan Bruschi

Con la mostra La scuola dei fumettisti aretini” a partire dal 9 novembre tornano alla Fondazione Ivan Bruschi gli eventi di Slow Food Arte, realizzati da Slow Food Arezzo e Val Tiberina, per unire il mondo dell’arte a quello della gastronomia.

Reduci dal successo ottenuto al Lucca Comics, i fumettisti aretini tornano in città grazie all’esposizione di tavole e illustrazioni all’interno delle sale della Casa Museo Ivan Bruschi. La scuola del fumetto aretino è composta dal caposcuola Fabio Civitelli, conosciuto a livello internazionale, Rossano Rossi inizialmente suo allievo ed entrambi disegnatori del personaggio Tex edito dalla casa editrice Bonelli e Marco Bianchini che, oltre a disegnare alcune storie di Tex esce nel 2011 con un albo di Dylan Dog. Altro aretino di eccellenza è Marco Santucci, collaboratore di Star Comics tra le pagine di Samuel Sand che nel 2008 sbarca negli Stati Uniti divenendo subito popolare disegnando alcune storie per la Marvel Comics, tra cui Secret Invasion: Spider-man, seguita da alcuni numeri di X-factor, Spider-man e la miniserie Captain America: forever allies. Maria Laura Sanapo che nel 2013 pubblica la sua prima storia sulla rivista Denti, edita da Edizioni Inkiostro, attualmente collabora con la casa editrice Big Dog Ink. Infine Lorenzo Palloni aretino classe 1987, diplomato alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze nel 2009. Ha pubblicato illustrazioni, pin-up e racconti in prosa; ha vinto premi come sceneggiatore e autore unico; è stato inserito in due annual internazionali Youngblood e ha collaborato al progetto RAR – Risate AntiRazziste promosso dall’Unione Europea. È uno dei fondatori dell’Associazione Culturale Mammaiuto, autore unico delle serie Mooned ed Esatto e disegnatore di Un lungo cammino e de Il cugino.

Una mostra in linea con la filosofia di Slow Food Arezzo e Val Tiberina attenta da anni al cibo ed anche alle diverse forme artistiche legate al territorio regionale, che spende le sue forze collaborando affinché queste realtà vengano preservate e portate ancora di più alla conoscenza del pubblico.

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su tutte le iniziative della Fondazione.