Il Nuovo Astrattismo di Angelo Rinaldi con serata di Degustazione – ore 19.00

Domenica 29 Gennaio La Casa Museo di Ivan Bruschi ospita Slow Food Arte, con una speciale degustazione di olio nuovo, verdure di stagione e vino del territorio

EVENTO CONCLUSO
   Casa Museo Ivan Bruschi

CasaMuseo_Slowfood_29-01-2017_invito
Domenica 29 gennaio dalle ore 19, all’interno della suggestiva Casa Museo Ivan Bruschi, si terrà la presentazione della mostra NUOVO ASTRATTISMO di Angelo Rinaldi, a cura di Barbara Rossi, con una serata speciale in cui sarà possibile degustare l’Olio Nuovo dell’azienda Il Palle di Oliveto, accompagnato da verdure di stagione dell’azienda agricola di Montemercole di Anghiari, insieme al vino Chianti colli Aretini docg 2015 Paterna Biologico.
Un evento che si inserisce nella rassegna Slow Food Arte, realizzata da Slow Food Arezzo e Val Tiberina, per unire il mondo dell’arte a quello della gastronomia.

Angelo Rinaldi nasce in provincia di Padova, studia arte in Italia e all’estero. La sua formazione artistica si arricchisce e perfeziona frequentando già da giovane gli studi e gli atéliers degli artisti internazionali di fama mondiale. Angelo Rinaldi è un artista internazionale, scolpisce il vetro, l’acciaio, il bronzo, l’argento e sta in questi anni studiando una corrente che si chiama “Nuovo Astrattismo”. Le opere di Rinaldi sono esposte a Roma al Ministero degli Esteri, La Farnesina e nei Musei Civici agli Eremitani di Padova, altre sono in collezioni private e pubbliche.
La mostra sarà visibile al pubblico fino a martedì 7 Marzo.

Inoltre, domenica 5 febbraio, alle ore 11.00, sempre in occasione dell’esposizione Nuovo Astrattismo e dell’Antiquaria di febbraio, Slow Food lancia un’iniziativa del tutto nuova ed inedita, lo speciale “Brunch della Fiera” a Casa Bruschi: una colazione a base di formaggi e salumi di Montemercole, dolci di Bio Forno “Biogiorno”, marmellate di Magie di Sapori, caffè di Mokador, e vino Chianti colli Aretini docg 2015 Paterna biologico.

Per info e prenotazioni:
Patrizia – tel. 393/2889480

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su tutte le iniziative della Fondazione.